La crisi ambientale e climatica che stiamo vivendo apre a nuove strade, nuove soluzioni per un futuro necessariamente più sostenibile. L’industria automobilistica si sta muovendo in questa direzione e sta affrontando una transizione ecologica che trasformerà la nostra mobilità.

Il settore dei trasporti in Europa incide sul 30% delle emissioni di CO2. Il trasporto stradale è responsabile del 72% delle emissioni, e il 60% di queste è prodotto dalle sole automobili.
L’UE sta adottando misure stringenti per ridurre l’inquinamento automobilistico e prevede, entro il 2040, di abbandonare completamente i veicoli a benzina o diesel. Al momento questa proposta non è ancora stata approvata in via definitiva, seppur molti i Paesi hanno espresso un parere favorevole.

Le auto elettriche potrebbero rappresentare un potente alleato per l’ambiente, grazie al motore non a combustione, ma alimentato a batteria che, perciò, non emette gas di scarico.
Il sistema di trazione delle auto elettriche è composto da uno o più motori elettrici alimentati da una batteria ricaricabile.
Per un’auto dotata di un singolo motore elettrico, posizionato su un solo asse motrice, si parla di trazione anteriore o posteriore, mentre le auto con due unità elettriche poste su entrambi gli assi hanno la trazione integrale.

Le auto elettriche si compongono di 3 elementi:

  • Motore elettrico che trasforma l’energia elettrica in energia meccanica
  • Batteria che immagazzina l’energia sotto forma di corrente continua per alimentare il motore
  • Trasformatori che convertono la corrente alternata in corrente continua, quella che la batteria può immagazzinare

È importante distinguere le auto elettriche dalle auto ibride, ma di questo ne parleremo in un altro articolo dedicato ai diversi livelli di elettrificazione dei veicoli.

Sicuramente l’aspetto più rilevante delle auto elettriche è la bassa emissione di CO2 nell’atmosfera: infatti, mediamente rilasciano valori di anidride carbonica 3 volte inferiori alle auto a benzina e gasolio.
L’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) sostiene che i motori elettrici sono più efficienti dei motori a combustione e sprecano meno energia soprattutto quando si guida in città. Inoltre, i veicoli elettrici possono ridurre non solamente l’inquinamento atmosferico ma anche quello acustico, perché il motore elettrico è molto più silenzioso di quello a combustione.

Stiamo vivendo un periodo storico in cui non possiamo più ignorare le problematiche ambientali e climatiche, è indispensabile ridurre l’impatto del settore automotive e le auto elettriche possono rappresentare il futuro della mobilità mondiale.

Nonostante il mercato dell’elettrico sia in continua crescita, le case produttrici di veicoli elettrici hanno davanti a sé importanti sfide da affrontare: fra tutte, il raggiungimento del medesimo livello di autonomia rispetto alle auto a combustione e il calo dei costi di produzione.

Call Now Button